Nonostante i tentativi di interferenza di altre squadre, la trattativa tra Paris Saint-Germain e Inter per portare alla corte del nuovo tecnico (con tutta probabilità Luciano Spalletti) il campione albiceleste Angel Di Maria sembra ormai ben avviata.

I punti di forza sono ben tre: la voglia del calciatore di lasciare Parigi, la città di Milano in cima alle preferenze di Di Maria per questioni ambientali e la mediazione dell’Ex campione argentino Javier Zanetti, oggi vicepresidente dell’Inter (esattamente come quella di Nedved nell’affare Schick).

I punti deboli solo uno ma grande oltre 10 milioni di euro. Sarebbe infatti quella la cifra che oggi “El Fideo” (così soprannominato) guadagnerebbe stabilmente da alcune stagioni. Per questioni di equilibri di spogliatoio e di limiti causa fair-play finanziario sarebbe quasi impossibile garantire a Di Maria la stessa cifra in nerazzurro. Per questo i club stanno lavorando duramente per trovare un accordo che soddisferebbe il calciatore, senza scontentare il resto della squadra interista e la stessa UEFA. Si prevede una trattativa che andrà sicuramente oltre giugno ma, nonostante l’estate non sia ancora giunta, già caldissima.

SHARE