Pioli sarà uno dei nodi da sciogliere per l’Inter del futuro. Si sa che il colosso Suning ha ambizioni importanti e sulla panchina cerca il nome ad effetto. Ecco le difficoltà di essere normali all’Inter.

Cinque gol segnati contro il Cagliari al Sant’Elia e un Banega in forma stellare. L’Inter riprende a correre dopo lo stop con la Roma, dimostrando compattezza e temperamento e rispettando così il carattere del suo mister Pioli che in questi mesi si è sentito sempre allenatore della squadra neroazzurra, nonostante spesso fosse l’unico a crederlo. Non passa giorno che non si leggano i nomi altisonanti dei suoi successori, da Conte a Simeone, perché all’Inter si vuole puntare sul tutto e subito.

Del resto Ausilio, DS nerazzurro, lo ha detto a chiare lettere: «La normalità non paga in Italia, non fa vendere e non fa discutere». Una frase che suona come un verdetto nei confronti del tecnico Pioli, un signore vecchio stile, nonostante l’età ancora giovane, che crede ‘soltanto’ nella forza del lavoro e nell’intuito.

SHARE